Sei in: VareseNews / Bambini / Villa Mylius si trasforma in una città da favola - 16/11/2010
 
Condividi su Facebook
Varese

Villa Mylius si trasforma in una città da favola

Dal 18 al 22 dicembre il parco varesino verrà trasformato nella "Città dei bambini": installazioni sceniche, luci e colori firmati dallo studio Festi
Ingrandisci testo Riduci testo  |   Versione stampabile Stampa  |   Invia articolo a un amico Invia   |   Scrivi alla redazione Scrivi
immagine di separazione
"Vietato l'ingresso agli adulti non accompagnati". É questa la scritta che troverete a Villa Mylius dal 18 al 22 dicembre, quando il parco varesino si trasformerà in una città "da favola".

Una città a misura di bambino con installazioni spettacolari, personaggi fantastici, cantastorie, fontane di cioccolato, luci e tanto altro nell'attesa del Natale. Un’iniziativa voluta dall'amministrazione comunale che insieme alla Fondazione Ipazia dello Studio Festi, hanno cercato sponsor per finanziarla.

«Per fortuna abbiamo trovato tanti amici disposti a darci una mano - ha spiegato il sindaco Attilio Fontana - I tagli alla cultura saranno molto e avremo sempre più bisogno di persone disposte a investire in progetti per la città. Questo evento si presenta come qualcosa di unico». A costo zero per il comune, vede l'investimento di settantamila euro da parte degli sponsor mentre gli organizzatori partecipano al progetto a titolo gratuito, attori compresi. «Se sarà un successo si potranno realizzare altre edizioni e fare della "Città dei bambini" la manifestazione di Varese - spiega Monica Maimone, della fondazione Ipazia -. L'idea è quella di utilizzare gli spazi verdi della città dove i bambini sono protagonisti. Abbiamo tanti luoghi belli e vivibili per tutti, basta iniziare». E la risposta non manca, tanto che a un mese dalla manifestazione le scuole varesine hanno già prenotato il loro giro a Villa Mylius. «Abbiamo prolungato gli orari di apertura stabiliti in principio - continua Nanì Maimone, sorella di Monica - e la manifestazione potrà accogliere circa un migliaio di persone al giorno con ingresso gratuito».

Dopo aver ritirato il "passaporto per la città", grandi e piccini potranno attraversare diverse installazioni: dal Bouble de Neige, al Bosco delle Fiabe, dalla Fabbrica di cioccolato al Circo, i visitatori incontreranno spettacoli e strutture nello stile unico a cui ci ha abituato lo studio Festi. E non è tutto. La magia dell'evento infatti, inizia dal centro cittadino. A partire dal primo dicembre sulla facciata della Camera di Commercio verrà proiettato un grande calendario dell'avvento. Le scuole della città e della provincia inoltre, sono invitate a mandare disegni e pensieri (dal 1 al 24 dicembre) ai quotidiani VareseNews e Prealpina che pubblicheranno gli elaborati più curiosi.

Per arrivare alla manifestazione è stato predisposto un servizio pullman-navetta da Piazza Montegrappa e dal piazzale della stazione Fs mentre, per chi arriva in auto è stata organizzata l’area dei parcheggi dell’Ippodromo. Gli sponsor dalla manifestazione sono Aspem, Lindt&Sprungli Spa, Ubi - Banca Popolare di Bergamo, Coop Lombardia, FerrovieNord, Morandi Tour, Nasoallinsù, VareseNews e Prealpina.
16/11/2010
Multimedia
VareseNews TV Gallerie fotografica VareseNews Radio VareseNews Podcast
Tag della settimana
Dalla Home
Un'intera famiglia
di ovulatori
arrestata in aeroporto Un'intera famiglia di ovulatori arrestata in aeroporto
Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno controllato padre, madre e zia di una bambi ...
Chi paga il conto
della demolizione
della casa fantasma? Chi paga il conto della demolizione della casa fantasma?
Il comune ordina l'immediata demolizione della casa pericolante di via Mazzini, ...
Michele Lo Nero si tuffa nel calcio:
"La priorità è risanare
i conti del Varese" Michele Lo Nero si tuffa nel calcio: "La priorità è risanare i conti del Varese"
L'ex presidente del consorzio del basket si presenta da nuovo amministratore del ...