Questo blog è diventato un libro

Chi l’avrebbe mai pensato, nel momento in cui è stato pubblicato il primo post.
Questo blog, storia di un breve ma lungo viaggio in America, è uscito dalla Rete ed è diventato un volume. Pure bello: con una grafica moderna e accattivante, e persino un elastico che lo ferma come se fosse uno dei celebri taccuini di viaggio di Bruce Chatwin, a ricordo imperituro del fatto che i racconti più umani cominciano su una strada, senza sapere nulla della meta.
Il libro, firmato da Marco Giovannelli, direttore di Varesenews e autore degli appunti di viaggio qui conservati, è stato pubblicato da Whirlpool con il nome “Diario di viaggio di un’altra America” e verrà presentato durante Anche Io, la festa di Varesenews, che si svolge all’area feste di Schiranna di Varese dal 2 al 4 settembre.

Più precisamente, l’appuntamento è per sabato 3 alle 17.30: qui l’autore – del blog e del libro –  racconterà dal vivo la sua esperienza in un incontro che coinvolgerà tutti e 5 i sensi. E le copie del libro che saranno a disposizione serviranno, per quanto possibile, a dare un tetto sulla testa a chi fuori casa c’è costretto a stare dagli eventi: il ricavato delle vendite – ad offerta libera – sarà infatti devoluto ad Habitat for Humanity, una delle associazioni a cui la multinazionale è legata, che si premura di costruire case a chi non può permetterselo con l’aiuto di centinaia di volontari.

Pubblicato in Corporation, In viaggio | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Pezzi di viaggio

Stiamo lavorando a rendere il blog un instant book. Una sorta di diario di viaggio vero. Testi che riprendono i post giorno per giorno. Foto che accompagnano le parole. E con queste alcune immagini di momenti dell’international media tour.
Questo riprende alcuni appunti all’inizio della serata con Nancy Tennant che “va in giro per il mondo a raccontare la storia del più radicale cambiamento di un’azienda”.

Pubblicato in In viaggio | Contrassegnato | Lascia un commento

L’altra America tra leccornie e “schiscette”

Non potevo resistere alla tentazione di scrivere un post sull’esperienza gastronomica di questi quattro giorni, dando così una mano al cronista ufficiale dell’avventura.

Oltre al fattore geografico – abbiamo attraversato quattro stati – è contato molto anche l’aspetto logistico, per non parlare delle realtà molto diverse che abbiamo scoperto. Continua a leggere

Pubblicato in In viaggio | Contrassegnato , | 1 commento

The other America, of tidbits and DIY lunches

I couldn’t resist the temptation to write a postscript to the gastronomic experience of the last four days, and thereby, give a hand to the official reporter of the adventure. Continua a leggere

Pubblicato in Un po' di storia | Lascia un commento

Thank you

Un vero tour con 554 miglia, ovvero 882 chilometri. Quattro stati attraversati: Illinois, Indiana, Michigan e Ohio. Quattro città: Chicago, Benton Harbor, Greenville e Clyde. Tre notti in tre diverse strutture (splendido il lodge a Brandywine Creek).
Whirlpool ha gestito in modo impeccabile tutta l’iniziativa. Continua a leggere

Pubblicato in In viaggio | Contrassegnato | Lascia un commento

Thank you

It was a real tour, covering 554 miles, across four states, Illinois, Indiana, Michigan and Ohio. Four towns and cities, Chicago, Benton Harbor, Greenville and Clyde. Three nights, in three different facilities (the lodge in Brandywine Creek was marvelous). Continua a leggere

Pubblicato in In english | Contrassegnato | 2 commenti

Una Babele su un autobus

Una cinese, quattro indiane, tre francesi, un italiano, cinque brasiliani, un guatemalteco, due argentini, Pierre (che non sappiamo a quale nazionalità ascriverlo), tre americane dello staff e un autista.
Eccolo quello il gruppo dei ventun partecipanti all’international media tour. Provenienze, esperienze ed età molto differenti. Continua a leggere

Pubblicato in In viaggio | Contrassegnato | Lascia un commento

A tower of Babel on a coach

A Chinese woman, four Indians, three French people, an Italian, five Brazilians, a Guatemalan, two Argentineans, Pierre (whose nationality is unknown) and three Americans, the staff and driver. Continua a leggere

Pubblicato in In english | Contrassegnato | Lascia un commento

Una lavatrice ogni 4 secondi

Ultima tappa del nostro tour. A voler confermare il fatto che in America è tutto fuori misura per noi europei, entriamo nella fabbrica di lavatrici più grande al mondo. A Clyde se ne produce una ogni quattro secondi. Nell’Ohio Whirlpool ha altre cinque unità produttive per un totale di 10mila lavoratori impiegati. Continua a leggere

Pubblicato in Corporation | Contrassegnato | Lascia un commento

A washing machine every 4 seconds

It’s the last leg of our tour. In confirmation of the fact that everything in America is outsized for us Europeans, we enter the largest washing machine factory in the world. In Clyde, they manufacture one every 4 seconds. Continua a leggere

Pubblicato in Un po' di storia | Contrassegnato | Lascia un commento