“Arainha” e “Orey Momo” !

2009-11-orey-e-arainha-oggiona-varese“ARAINHA” (LA REGINA) e “OREY MOMO” (IL RE MOMO)….Il Carnevale di Rio: un pezzo di Brasile installato nel varesotto!

Dopo parecchi rinvii per rifiniture, maltempo e imprevisti vari “ARAINHA” e “OREY MOMO” finite, presentabili e quasi perfette….  sono state INAUGURATE  nella occasione della nuova partenza del sottoscritto e della moglie Valeska per il Centro America,  nel Maggio 2009.

 

DOMENICA  10 MAGGIO 2009, in Via Campiglio a Oggiona S.Stefano (Varese)  le due SCULTOPITTURE hanno iniziato la loro vita terrena con una grande  KERMESSE DI INAUGURAZIONE, con amiche, amici e appassionati dell’arte e della vita!

2009-1-orey-e-arainha-oggiona-varese

Si tratta di due lavori da giardino: una scultura/caminetto (barbecue) e una scultura/ripostiglio/portavasi. La prima è la ristrutturazione di un’opera realizzata negli anni ’90 e che ha ora acquisito la sua forma definitiva: allargata, con nuovi vani e guglie decorative; mentre la seconda è una costruzione recente.

Nonostante il formato relativamente modesto dell’opera nel suo insieme, la passione ispiratrice chiaramente è volata tra Gaudì a Barcellona, Hundertwasser a Vienna, Mirò al Maeght Museum, Il Giardino dei Tarocchi di Niki de Saint Phalle a Grosseto, e poi il Parco dei mostri a Bomarzo ecc. ecc.

Insomma, un nuovo e piccolo esperimento di Integrazione Plastica, dove gli elementi pittorico-decorativi assumono un valore visivo simile agli elementi tridimensionali (nella pratica in lontananza si percepisce principalmente l’insieme pittorico, e avvicinandosi all’opera le forme scultoriche prendono il sopravvento). Mentre le linee compositive delle decorazioni sono il risultato della proiezione di linee rette da vari punti di vista selezionati nel percorso comune di un visitatore.

OREY MOMO” 2009, (barbecue da giardino), scultura policromata con Silicati di Potassio Keim, in cemento, mosaico, oggetti in terracotta, legno, rame e mattoni refrattari, cm350x180x230,
(Il REI MOMO è il Re del Carnevale brasiliano quando il sindaco gli cede simbolicamente le chiavi della città e la “Faixa do Governo” per dirigere i quattro giorni di allegria e pace del Carnevale).

Sergio Michilini, 2009, ARAINHA, cm230x120x120, Scultura policromata con Silicati di Potassio

ARAINHA” 2009, (portafiori e ripostiglio da giardino), scultura policromata con Silicati di Potassio Keim, in cemento e pietra, cm230x120x120
(La RAINHA è la Regina del Carnevale, ed è una ragazza che viene scelta per le sue qualità di “Samba, Beleza e Comunicação Social”).

——————————————————————————-

OREY MOMO, particolare

————————————————————————————

OREY MOMO, particolare

———————————————————————————-

OREY MOMO, particolare

———————————————————————————————

OREY MOMO, particolare

———————————————————————————-

OREY MOMO, particolare

——————————————————————————-

OREY MOMO, particolare

————————————————————————

ARAINHA, particolare

———————————————————————————-

ARAINHA, particolare

————————————————————————————-

OREY MOMO, particolare

—————————————————————————————————————–

OREY MOMO, particolare

——————————————————————————————————

OREY MOMO, particolare

—————————————————————————————–

OREY MOMO, particolare

—————————————————————————————–

—————————————————————————————–


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Lettera alle amiche e amici.

Parto di nuovo, felice di ritornare tra le mie genti povere e semplici del Centroamerica,  ma rattristato nel cuore ……e sentendomi come una specie di profugo volontario o di esule artistico (speriamo temporaneo)  di questa nostra ancora bella Italia.

Rivivo nell’anima quel che scrisse Giovanni Papini nel 1951:….”Quasi tutto quel che s’è fatto di nuovo in Italia, negli ultimi decenni, è più pretenzioso ma indicibilmente più brutto…….Le macchine hanno, mutato in peggio, l’indole degli italiani…….Tutti hanno fretta, tutti hanno voci dure, facce tristi e sprezzanti……Così hanno ridotto la divina Italia della mia gioventù.  Essa appare ora più ricca, più attiva, più moderna.  In realtà è più povera e più brutta di prima……L’Italia va diventando ogni giorno più rumorosa, più puzzolente, più volgare, più meccanica, più brutta…Addio Italia…..venerabile museo di tre o quattro civiltà (che) avrebbe (avuto) il diritto e il dovere di salvare, per la gioia di tutti, le sue fattezze e le sue bellezze”.
( http://www3.varesenews.it/blog/labottegadelpittore/?p=1616 )

Ma noi viviamo, e amiamo la vita, e la vogliamo felice su questa terra, e per questo, nonostante tutto, vogliamo festeggiare in modo fraterno e solidario, attorno al REI MOMO e alla sua REINHA…… in omaggio a quella che, ancora Papini, chiamava:… ”la patria bella di uomini umani…..(quando)…..l’Italia era povera ma gl’italiani possedevano ancora quelle ricchezze che nessuna banca può fornire: l’amore, la cordialità, la gentilezza, il buonumore”

Queste nostalgiche energie positive siano forse utili (semmai fosse ancora possibile)……..perchè l’Italia cambi totalmente rotta, si definisca per quello che è e per quello che ha (e non per apparire simile a paesi che hanno storie e culture molto differenti dalla nostra), ritorni alla saggezza dei nostri grandi antenati, ritrovi la autenticità di se stessa, i suoi passi, il suo spessore, la sua dignità e il suo ruolo genuino e originale su questa terra……..

Sergio Michilini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *