Birra in tour: i sapori affumicati di Bamberg

(franz) Lo scorso anno, alla nascita di Malto Gradimento, pensammo a un’iniziativa poi lasciata nel ripostiglio: Birra in Tour. Si tratta dell’invito che facciamo a voi lettori di inviare un reportage scritto – breve o lungo – corredato da alcune fotografie che abbia come oggetto un viaggio a sfondo birrario. Visite a impianti speciali, gite in città storiche per la birra, blitz a feste e sagre più o meno famose: tutto ciò che è a base di malto, luppolo, schiuma e boccali è ben accetto. Ecco il primo contributo: lo manda Marco, romano-varesino “esodato” per lavoro in Emilia-Romagna. Ci racconta il suo passaggio a Bamberg, raccogliendo l’assist che gli abbiamo fatto parlando della Aecht Schlenkerla.

= = = = = = = = = =

Ciao Franz, buongiorno a tutti!!!
Nelle foto che allego ho provato a descrivere un po’ tutto quello che ho visto e… assaggiato nella mia “due giorni” a Bamberg dove sono stato la scorsa estate, durante un viaggio in Baviera e dintorni. 

Bamberg è una ridente cittadina dell’Alta Franconia (circa 70mila abitanti) con alle spalle una storia più che millenaria, come testimonia il Duomo Imperiale! Belli anche gli scorci sul fiume Regnitz con l’Antico Municipio e le case dei pescatori (denominate anche piccola Venezia) mentre il centro storico non è grandissimo e tutti i monumenti si raggiungono tranquillamente girando a piedi attraverso le caratteristiche stradine.
Naturalmente, il mio passaggio “birrario” immortalato nella prima serie di foto riguardano la birra affumicata Schlenkerla con polpetta annessa! Alla taverna del birrificio (IL SITO) la rauchbier è servita “a caduta” e un boccale da mezzo litro costa appena 2,90 €: qui ci sognamo sia la birra, sia il prezzo. Alla mia ragazza la Schlenkerla non è piaciuta granché, perché ha un gusto molto forte e particolare che al contrario io ho apprezzato moltissimo. Ancora di più, e di molto, di quella bevuta in bottiglia qui in Italia. Il locale non è facilmente individuabile e dall’esterno è un po’ anonimo; dentro invece è molto bello, rustico e ben frequentato: io amo il modo conviviale con il quale i tedeschi vanno in birreria e Bamberg è l’ennesimo esempio positivo a riguardo!!! Altro che, permettetemelo, lo spritz milanese sui Navigli…
Ci siamo fermati in città due giorni e, per la seconda cena, mi sono spostato all’Ambraeusianum, un locale (IL SITO) un po’ più moderno ma con il giardino interno e l’impianto di produzione a vista… Anche questo birrificio produce una rauch, che mi è parsa un po’ meno affumicata (foto a lato) della Schlenkerla ma ugualmente gustosa.
Nel complesso quindi, pur non essendo particolarmente esperto né di birra né di turismo, vi assicuro che Bamberg (che ha anche la squadra campione tedesca in carica nel basket, altra mia passione) merita una visita. Personalmente, ci tornerei anche domani…

Marco

PS: di seguito la fotogallery di Marco sui luoghi birrari di Bamberg. Per le immagini della città vi rimandiamo all’apposita galleria pubblicata nel canale “In Viaggio” di VareseNews.

Un pensiero su “Birra in tour: i sapori affumicati di Bamberg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *