Un giovane manager varesino a capo di AB InBev Italia

La provincia di Varese resta uno snodo importante per il mondo italiano della birra, anche a livello industriale. Se infatti alle porte del capoluogo continua a operare l’antica birreria Poretti, da anni battente bandiera danese (leggi Carlsberg), in quel di Gallarate si trova la sede italiana del colosso AB InBev, la multinazionale che ha sede a Lovanio e che ha un fatturato globale di 45,5 miliardi di dollari.

La foto istituzionale di Davide Franzetti

Proprio a Gallarate si è registrato nei giorni scorsi un importante cambio della guardia, quello dell’amministratore delegato di AbInbev Italia. Del ruolo è stato investito un giovane manager varesino: si chiama Davide Franzetti, non ha ancora compiuto 38 anni ed è originario di Caravate, a due passi dal Lago Maggiore. (Anticipando possibili domande: no, non siamo parenti anche se viviamo a pochi chilometri di distanza e ci conosciamo da anni).

Continua a leggere

La multinazionale Ab Inbev “si beve” Birra del Borgo

birra-del-borgo-logoScocca un vero e proprio fulmine a ciel sereno nel panorama della birra artigianale italiana. Secondo quanto anticipato dal portale specializzato Cronache di Birra, uno dei maggiori produttori nazionali – Birra del Borgo – è stato acquistato da una multinazionale, e cioé da AB Inbev.

Il birrificio laziale – ha sede a Borgorose in provincia di Rieti, ai confini con l’Abruzzo – è attivo dal 2005, è stato eletto “Birrificio dell’anno 2015” all’annuale concorso di Rimini ed è da sempre condotto da Leonardo Di Vincenzo, una delle figure chiave del movimento birrario artigianale. Continua a leggere