“Christmas Style Sucks”: la ricetta natalizia alla birra di Aldo Scutteri

(franz) Un hamburger come piatto di Natale? Di più: un hamburger alla birra come piatto di Natale? Beh, sì, se la carne è di alta qualità, se gli ospiti hanno voglia di sperimentare qualcosa di diverso, se la ricetta è elaborata da uno degli chef del Varesotto che “maneggiano” nel modo migliore la birra e che non hanno paura di proporre piatti innovativi anche nelle ricorrenze più tradizionali.

Per il Natale 2017 Malto Gradimento ha “ingaggiato” Aldo Scutteri del “Bi Birre e Bistrot” di Casciago e gli ha chiesto una ricetta birraria per il 25 dicembre. Ne è uscito il Christmas Style Sucks (traduciamolo con “Un Natale sregolato” o “Vada a farsi benedire lo stile natalizio”), per il quale il nostro chef ha utilizzato – dal lato brassicolo – una birra semplice da trovare e ben conosciuta: la bock, sostituibile nella circostanza con una dunkel – sempre di ispirazione tedesca – o con una dubbel ispirata al Belgio.  Continua a leggere

Una birra affumicata per accompagnare la sfida del BBQ

Molti nostri lettori conoscono già Aldo Scutteri, chef con una passione smisurata per la birra e figura importante per tutto il movimento legato alla birra artigianale in provincia di Varese. C’è lui dietro il primo evento “luppolato” del 2017: nel giorno dell’Epifania, in piazza Matteotti a Casciago (proprio accanto alla strada che collega Varese con Gavirate), dieci squadre di “grigliatori” parteciperanno a una gara di barbecue.

lownsnow

La sfida si intitola “Low’n’Snow” e, ovviamente, è legata a doppio filo con la birra, sia perché si tiene all’esterno del “Bì – Birre&Bistrot” che è il locale dello stesso Aldo Scutteri, sia perché nell’occasione sarà presentata anche una nuova birra creata per le spine del medesimo locale. Continua a leggere

Concorso MG2016: la parola al presidente di giuria

Nell’avvicinamento al 5° Concorso Malto Gradimento, disputatosi domenica scorsa (11 settembre) alla Schiranna, abbiamo preferito non dare spazio ai componenti della giuria: ci è piaciuto infatti presentarli, uno a uno, al momento della proclamazione del vincitore e degli altri piazzamenti.

ANCHE IO - LUEMA

Nella foto da sin.: Oliviero Giberti, Stefano Baladda, Simone Cassarà, Damiano Franzetti e Daniele Martinello

Vale quindi la pena ricordarli qui, sottolineando il fatto che anche questa volta abbiamo scelto – per giudicare le vostre birre – un gruppo di professionisti che lavorano quotidianamente nel campo della birra, pur con diverse mansioni. Il ruolo di presidente di giuria è stato affidato per la seconda volta a Stefano Baladda, socio di Unibirra, che è il successore di Franco Re (2011) e Cesare Gualdoni (2012, 2014) in questo ruolo. Continua a leggere

Concorso MG: la forza sia con noi (e con la giuria)

La scorsa notte, tra giovedì 8 e venerdì 9, abbiamo pubblicato sulla pagina Facebook di Malto Gradimento la foto di Dirk Nowitzki, il grande campione tedesco di pallacanestro. Ma tranquilli, non è stata una confusione tra gli account (come molti sanno, il qui presente Franz si occupa principalmente di sport): abbiamo scelto l’immagine di WunderDirk perché sulla sua maglia da gioco campeggia il numero 41, ovvero quello di birre iscritte alla 5a edizione del Concorso Malto Gradimento.

dirk41

WunderDirk #41: il destino vuole la vittoria di uno stile tedesco? O il fatto che alla fine saranno 42 birre annulla la premonizione?

Oggi dovremmo ritoccare quella cifra, perché in realtà (abbiamo avuto un piccolo problema tecnico nel frattempo) le iscrizioni si sono chiuse addirittura a 42, un numero davvero enorme anche se non un record assoluto per il nostro concorso per homebrewers (nel 2014 le birre furono 45). Ma ovviamente non è un dato che ci spaventa: il materiale a disposizione della giuria è tutto al proprio posto, e i sei giudici sono a loro volta belli pronti per stappare – una per una – tutte le bottiglie.  Continua a leggere

Birra a fiumi a Casciago: apre il “Bi” con dieci spine

Dopo anni di sonnolenza, con gli appassionati spesso costretti a gite fuori porta per – letteralmente – placare la propria sete di birre originali e di qualità, il Varesotto si è risvegliato e in questi mesi ha ampliato di molto la propria offerta. E se appena due settimane fa il centro di Varese ha “celebrato” l’apertura di Hops (ne abbiamo parlato in questo articolo), in questi giorni tocca a Casciago – poche decine di metri dal confine con il capoluogo – festeggiare un nuovo locale.Aldo_Bì

Ad aprirlo è Aldo Scutteri (nella foto), nome e volto ben noti ai lettori del nostro blog visto che è una delle figure più attive nel campo della birra artigianale della nostra provincia. Pioniere, con il suo “Emporio” aperto anni fa in via Carcano, ha lavorato in produzione (all’allora Siebter), è parte attiva della beer firm “A8 – Birre Itineranti” ma anche socio insieme a Fabio Soffianti nello “Zimurgo” di Jerago con Orago. Continua a leggere

Arriva la terza birra firmata “A8”

A8Nell’ultimo anno la provincia di Varese si è arricchita di un’etichetta brassicola particolare: si tratta di “A8”, progetto che ama definirsi “birra itinerante” perché non ha un impianto proprio e nemmeno – come in genere accade con le classiche beer firm – si è legata a un singolo luogo di produzione.
Dopo aver mandato nei fermentatori (e da lì nei bicchieri, visto che in qualche mese sono andate esaurite) la Ipa in stile inglese “Gogogo” e la particolare tripel “Effimera”, è ora la volta di una belgian ale che sarà disponibile tra la fine di agosto e l’inizio di settembre. Continua a leggere

Jerago: anno nuovo, “tap room” nuova

Zimurgo_LogoÈ la prima buona notizia del 2015, ma Malto Gradimento ve la segnala con qualche anticipo. Nel Varesotto aprirà presto – burocrazia e lavori permettendo – un nuovo locale dove trovare e degustare alcune birre altrimenti non semplici da reperire. Si chiamerà “Lo Zimurgo”, termine arcaico che indica chi pratica la scienza della fermentazione, e quindi produce (anche) la birra.
E produttore domestico è anche l’ideatore della nuova realtà, che sorgerà sulla “Varesina” a Jerago con Orago.

Continua a leggere

Viaggia sulla “A8” un nuovo birrificio itinerante

Nix_AldoIl nome scelto – “A8” – unito al verde utilizzato per lo sfondo caratterizza fin da subito l’origine varesotta di un “soggetto” nuovo di zecca nel panorama birrario locale.
E abbiamo usato il (brutto) termine “soggetto”, perché l’esperimento nato dalla fantasia di Nicola “Nix” Grande e Aldo Scutteri (i due creatori in sala cottura – a lato nella foto) con l’importante supporto di Daniele Bernasconi (che si occuperà della distribuzione) è più difficile da inquadrare rispetto alle normali esperienze che si sono sviluppate negli ultimi tempi in ambito brassicolo. Continua a leggere