Birra in tour: alla scoperta di Krug Brau e di Bamberga

(franz) Da Varese a Bamberg e dintorni: Francesco, che di mestiere vende birra a Masnago, ha effettuato un viaggio-lampo in una delle zone a più alta densità brassicola (e qualitativa) del mondo. Ce lo ha raccontato così.

Conny Krug (a destra) con Francesco

E così si parte finalmente con destinazione Krug Brau situata a pochi passi dalla storica cittadina di Bamberga, la città dei colli, una sorta di “Roma tedesca”. Le ore di viaggio necessarie, tra soste e lavori in corso sulle autostrade tedesche, non sono poche ma per dissetarsi adeguatamente questo ed altro. A metà mattina mi presento con i miei due compagni di viaggio Stefano e Daniele alla birreria Krug a Waischenfeld, una piccolo paesino, imboscato in una serie di colline a pochi distanza dalla città “affumicata”.  Continua a leggere

Un viaggio in pullman per scoprire la bellezza dell’Hallertau

Lo scorso anno, di questi tempi, vi stavamo raccontando del nostro breve ma interessante tour in Hallertau, la zona della Baviera – poco a nord di Monaco – che è il cuore della coltivazione tedesca del luppolo. Piantagioni, quelle di luppolo, che da un certo punto in avanti affiancano i viaggiatori che percorrono quelle strade e li accompagnano con i loro caratteristici filari alti in certi casi più di 4 metri.

Auer1

La torretta dell’ingresso principale al castello di Au

Il prossimo 8 e 9 ottobre, per chi lo desidera, c’è la possibilità di ripetere (o di vivere per la prima volta) questa esperienza. A organizzare ci sono ancora Adriano e Francesco Mangia, i gestori di Luppoli e Uva“, negozio di Masnago che è da tempo partner di Malto Gradimento e che proprio in Hallertau ha scovato uno dei birrifici (Auer) più radicati in quella zona e più brillanti a livello produttivo, almeno rispetto agli standard tedeschi. Continua a leggere

Birra in tour: Auer, il sapore di 425 anni di storia

Quando si arriva nel minuscolo paese di Au, dopo aver percorso una strada via via più ricca di campi coltivati in gran parte a luppolo, c’è un numero che diventa sempre più ricorrente. 1590: quattro cifre che affiancano uno stemma rosso-nero con un caprone rampante nel mezzo. Millecinquecentonovanta, inteso dopo Cristo: anno di grazia in cui ad Au, più precisamente all’interno del locale Schloss (castello, o in questo caso palazzo padronale), si iniziò a produrre la birra a fini commerciali.

IMG_2828

Conti alla mano, fanno 425 anni: una ricorrenza che da quelle parti hanno deciso di celebrare come si deve, e cioé con la produzione di una birra speciale (una ottima Märzen) atta ad accompagnare i festeggiamenti per questo “giubileo”. È in un posto simile, dove la storia brassicola trasuda in ogni angolo, che ci siamo recati nel fine settimana del 20 e 21 giugno per un reportage firmato Malto Gradimento. L’occasione è arrivata grazie alla gita organizzata dal negozio varesino Luppoli e Uva, inserzionista del blog e di VareseNews, che è uno dei rari importatori italiani delle bottiglie della Auer Brauerei: sul pullman per l’Hallertau siamo saliti anche noi, con l’intento di raccontarvi un’azienda tanto storica quanto interessante. Continua a leggere

Da Varese alla scoperta del luppolo tedesco

Auer02I più attenti lettori di Malto Gradimento avranno già visto che nel novero dei nostri amici è entrato a far parte anche un negozio specializzato che ha pochi mesi di vita ma che ha portato una ventata di novità in una città – Varese – piuttosto asfittica dal punto di vista della birra. “Luppoli e Uva” (chi ne vuole sapere di più trova il banner sulla destra del blog o può leggere questo articolo redazionale su VareseNews) è gestito dai fratelli Francesco e Adriano Mangia che vogliono essere qualcosa di più di semplici rivenditori e provano ad alimentare tra i loro clienti un po’ di cultura brassicola, che poi è anche lo stesso scopo per cui è nato il nostro blog.

Continua a leggere