Ravioli “Black&White”, la ricetta di Unibirra per San Silvestro

Se a Natale abbiamo azzardato, con uno specialissimo hamburger inventato da Aldo Scutteri, per il menu del cenone di San Silvestro la proposta di Malto Gradimento torna su un terreno più tradizionale: i ravioli. Anche in questo caso però, non mancano i tocchi di originalità: sono quelli che mette nella sua cucina Samantha Belli, la chef (e socia) dell’Unibirra di Calcinate del Pesce, che regala ai nostri lettori questo suggerimento.

Buoni ma anche eleganti: i ravioli Black&White

Per realizzare i suoi ravioli “Black&White” al salmone, Samantha ha scelto come ingrediente “brassicolo” una blanche double, cioè una birra in blanche dotata però di un contenuto alcolico piuttosto alto rispetto alla propria categoria. Nella fattispecie la cucina di Unibirra utilizza una Blanche des Honnelles del birrificio belga Abbaye des Rocs (ABV 6%).
Ecco dunque cosa serve e come si procede per la realizzazione.  Continua a leggere

Oggimitrattobene: la Blanche de Namur

Si possono chiamare witbier (alla fiamminga) o bière blanche (alla vallone) e rappresentano uno stile belga che ha rischiato di estinguersi per sempre, quando – per fortuna – Pierre Celis la riportò in auge (dal 1965) con la sua Hoegaarden, rifondata nel paese omonimo che è stato la culla – insieme alla vicina-rivale Lovanio – di queste birre. Prodotti che hanno la particolarità di essere realizzati utilizzando il frumento (non maltato in questo caso) e non solo l’orzo. Per rappresentare il mondo delle wit ho scelto la Blanche de Namur, birra che si comincia a trovare anche sugli scaffali della grande distribuzione italiana e non solo nei beer shop o nei pub per grandi appassionati.

Continua a leggere