Reclame
Sei in: VareseNews / Busto Arsizio / Speroni e le ragioni del sì al referendum - 6/06/2006
 
Condividi su Facebook
Busto Arsizio

Speroni e le ragioni del sì al referendum

L'europarlamnatre leghista: "Votate sì per avere meno Stato e più Regione, governi più stabili e un minor numero di parlamentari"
Ingrandisci testo Riduci testo  |   Versione stampabile Stampa  |   Invia articolo a un amico Invia   |   Scrivi alla redazione Scrivi
immagine di separazione

Alle ragioni di chi, partendo da lontano e per tempo, da mesi fa campagna per il no al referendum, si contrappongono le ragioni del sì.
E qui in provincia nessuno meglio di Francesco Speroni, che ha partecipato per la Lega Nord alla preparazione del testo della nuova riforma costituzionale affiancando i famosi "saggi" della baita di Lorenzago di Cadore, poteva sintetizzarle.

Perchè dunque votare sì al referendum? Speroni risponde pronto: "Sì per avere meno Stato e più Regione. Sì per avere finalmente governi più stabili, sì, infine, per avere meno deputati e meno senatori da mantenere".
Scendendo nel dettaglio, l'europarlamentare leghista sottolinea il trasferimento di varie ed importanti funzioni amministrative dallo Stato alle Regioni, in particolare nei campi della scuola, della sanità e della polizia locale. "In questo modo le Regioni sono più vicine ai bisogni immediati e concreti dei propri cittadini: saranno esse a legiferare in questi campi". Le critiche dai sostenitori del no sono state feroci fin dal primo momento: ad esempio si è contestato il rischio di allargare un divario già esistente fra i livelli di servizio sanitario di regioni diverse, innescando ulteriori migrazioni di pazienti e "viaggi della speranza", fenomeni che già oggi pesano molto sulle tasche dei cittadini, malati e non. A questa, come ad altre critiche, Speroni ribatte mostrando fiducia nel buonsenso degli elettori: "a loro spetta responsabilizzarsi e scegliere le persone adatte a governare la propria regione, punendole con il voto contrario se si dimostrassero incapaci di gestire a dovere i nuovi poteri conferiti all'ente regionale".

6/06/2006
Tag Articolo
Multimedia
VareseNews TV Gallerie fotografica VareseNews Radio VareseNews Podcast
Tag della settimana
Dalla Home
Il Varese respira: tre punti con un tiro in porta Il Varese respira: tre punti con un tiro in porta
Rea decide il match con il Crotone dopo un gol al 4' di gioco (palla deviata da ...
La maggioranza si spacca 
sulle unioni civili La maggioranza si spacca sulle unioni civili
La proposta di riconoscimento era stata avanzata da Aldo Lamberti, consigliere i ...
Piazza Repubblica, domenica 
la firma per la rinascita Piazza Repubblica, domenica la firma per la rinascita
Alle 10 di domenica, all’interno della Caserma Garibaldi, verrà firmato il proto ...