Busto Arsizio VaresNews Home Page

Sei in: VareseNews / Comuni / Busto Arsizio / Diplomati in festa all’IPC Verri - 14/07/2012
 
Condividi su Facebook
Condividi:
Busto Arsizio

Diplomati in festa all’IPC Verri

Il 12 luglio si è tenuta la tradizionale festa dei diplomati e dei qualificati nel parchetto Augusto Brazzelli Lualdi. Più di 500 i presenti che hanno voluto condividere la gioia dei 183 diplomati
Ingrandisci testo Riduci testo  |   Versione stampabile Stampa  |   Invia articolo a un amico Invia   |   Scrivi alla redazione Scrivi
immagine di separazione
La settima edizione del diploma day dell'IPC Verri di Busto Arisizio ha visto come protagonisti della serata, del 12 luglio, 183 diplomati che mediamente hanno raggiunto un punteggio di 80/100. «Un grande successo» commenta la dirigente scolastica Eugenia Bolis, fiera ed orgogliosa del lavoro svolto dai docenti e dagli allievi dei corsi aziendali, turistici e socio-sanitari. Insieme a loro, un'altra protagonista della serata è stata la scuola professionale alla quale va riconosciuto il merito della crescita della scolarizzazione e dello sviluppo economico sociale.
«Gli istituti professionali meritano di essere migliorati e valorizzati - ricorda Bolis -. Come tutte le altre scuole essi grantiscono, infatti, la formazione culturale per la piena cittadinanza e i fondamentali elementi di pre-professionalità».
Nel consegnare i 183 diplomi la D.S. ha affidato i neo diplomati sia alle università sia al mondo del lavoro sottolineando che «educare alla cittadinanza ed educare al lavoro non sono finalità in conflitto in quanto non c'è distanza tra saper e saper fare, come purtroppo molti credono. L'IPC Verri può vantare una ricca offerta didattica grazie alla presenza di diversi indirizzi suddivisi fra l'istruzione e la formazione - continua la dirigente - quest'anno, a fronte di 183 uscite rappresentate dai nostri neo-diplomati, avremo nuovi ingressi nelle classi prime pari a 432 alunni».
L'impegno sociale del Verri è sostenuto, inoltre, dalla presenza sia di un serale che offre la possibilità, a coloro che lavorano, di poter conseguire un diploma di tecnico dei servizi commerciali e socio- sanitari, con la speranza in un prossimo futuro di dare l'avvio all'indirizzo professionale "Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera" e alla formazione triennale - sia della scuola presso la casa circondariale di Busto A. - partecipando così al particolare cammino di rieducazione e di reinserimento dei detenuti, quali risorse umane potenziali, con percorsi individuali legati a formazione professionale, lavoro e contatti con il "fuori" capaci di creare rapporti costruttivi, mirati al reinserimento sociale quale prevenzione della recidiva.

Presenti al significativo evento l’Assessore alla formazione ed istruzione della Provincia di Varese Alessandro Bonfanti, la Presidente del Consiglio d’Istituto Isabella Bossi, il Maresciallo Aiutante Antonio De Palma in rappresentanza del Capitano della Guardia di Finanza di Busto Arsizio Diego Serra. Dopo aver premiato le eccellenze della qualifica di terza e il 100 con la lode (Battista Rimoldi - indirizzo commerciale-serale) i ragazzi del corso dei Servizi per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera hanno offerto un buffet allestito nel bellissimo parchetto di via Torino mentre docenti, alunni ed amici suonavano, cantavano e recitavano poesie: un esempio dell'importanza di un indirizzo professionale che nulla ha da invidiare a scuole ad alto livello d’istruzione.


14/07/2012
Prof.ssa Giuliana Morelli Responsabile del serale IPC Verri
Tag Articolo
Dalla Home
I sindaci: 
"Non ne possiamo più" I sindaci: "Non ne possiamo più"
La notizia dello stop ai lavori e l'avvio di una nuova gara d’appalto arriva in ...
Si lasciano e diventa piromane, arrestato Si lasciano e diventa piromane, arrestato
L’uomo, 29 anni, già al centro di un grave fatto di cronaca è sospettato di ave ...
La scelta
della scuola superiore:
cosa offre il territorio La scelta della scuola superiore: cosa offre il territorio
Solo qualche innovazione nel settore tecnico per l'offerta formativa in provinci ...