Gorla Maggiore VaresNews Home Page

Sei in: VareseNews / Comuni / Gorla Maggiore / Il fitodepuratore prende forma sulle sponde dell'Olona - 21/05/2010
 
Condividi su Facebook
Condividi:
Gorla Maggiore

Il fitodepuratore prende forma sulle sponde dell'Olona

L'area umida servirà a ripulire le acque degli scarichi fognari prima che entrino nel fiume. Si creerà un'area umida per la migrazione degli uccelli
Ingrandisci testo Riduci testo  |   Versione stampabile Stampa  |   Invia articolo a un amico Invia   |   Scrivi alla redazione Scrivi
immagine di separazione
vasche fitodepuratore gorla maggiore fiume olonaRuspe e camion smuovono la terra del fondovalle ma questa volta non si apprestano a fare spazio per colate di cemento bensì per il nuovo fitodepuratore della Valle Olona che il comune di Gorla Maggiore sta realizzando nella sua porzione di parco del Medio Olona e in parte nel territorio comunale di Fagnano Olona. I lavori sono cominciati da qualche settimana ma sono rimasti fermi per il lungo periodo di maltempo che si è abbattuto su tutta la provincia.  Oggi, venerdì 21 maggio, gli operai sono tornati al lavoro per portare a termine le grandi vasche che accoglieranno le acque del fiume insieme alla flora che servirà proprio a depurarle. L'obiettivo di queste grandi vasche è proprio quello di ricreare aree umide sulle sponde del fiume Olona per depurare le acque.

A COSA SERVE - Il sistema previsto è capace di depurare sia le acque di prima pioggia che quelle di seconda pioggia tramite un sistema di flusso libero inserito all'interno di una vasca volano in terra. Le acque che provengono dal sistema fognario finiscono in quest'area depurandosi per poi essere restituite al fiume più a valle senza sostanze inquinanti. Esteticamente l'intervento si mostrerà agli occhi di chi guarda la valle come un'area verde capace anche di ospitare iniziative naturalistiche e ambientali:  grazie alla partecipazione locale, infatti, è emersa l'idea di un "Parco dell'Acqua" con percorsi pedonali e ciclabili specchi d'acqua, aree di sosta per l'osservazione dell'avifauna e percorsi didattici. L'area umida infatti, sarà in grado di attrarre gli stormi di uccelli migratori che la utilizzeranno come un'area di sosta durante i percorsi di migrazione da un posto all'altro.

21/05/2010
Dalla Home
Esonda il Seveso, 
ancora danni a Milano Esonda il Seveso, ancora danni a Milano
Nuovi allagamenti nel capoluogo lombardo e questa volta si è aperta anche una vo ...
Ubriaca al volante, 
picchia i Carabinieri Ubriaca al volante, picchia i Carabinieri
Una reazione inaspettata quella di una trentenne fermata per un normale controll ...
Dall'idroambulanza al ciclosoccorso:
ecco il pronto intervento "mondiale" Dall'idroambulanza al ciclosoccorso: ecco il pronto intervento "mondiale"
Visita nella cittadella allestita nei pressi del lido per fare fronte alle emerg ...