Varese VaresNews Home Page

Sei in: VareseNews / Comuni / Varese / Tra streghe e fate il trionfo delle mani artigiane - 11/08/2009
 
Condividi su Facebook
Condividi:
Varese

Tra streghe e fate il trionfo delle mani artigiane

Fino al 14 agosto creatività in mostra (e in vendita) sulle bancarelle allestite nella galleria del Centro commerciale Belforte. L'iniziativa fa parte del Progeto Maia voluto dalla regione Lombardia
Ingrandisci testo Riduci testo  |   Versione stampabile Stampa  |   Invia articolo a un amico Invia   |   Scrivi alla redazione Scrivi
immagine di separazione

Rose di legno, piccoli fiori realizzati con i bozzoli dei bachi da seta, monili d'argento, ma anche artistiche candele, pupazzi di stoffa, originalissima bigiotteria, fate, gnomi... sono solo alcune delle espressioni della creatività artigiana che potrete ammirare sulle bancarelle che partecipano all'edizione 2009 del "Progetto Maia", ospitata fino al 14 agosto nella galleria del Centro Commerciale Belforte di Varese.

L'iniziativa, che gode del patrocinio della Regione e di Confartigianato Lombardia, ha l'obiettivo di far conoscere ed apprezzare al grande pubblico la realtà dell'artigianato artistico, una grande tradizione lombarda che va valorizzata.

Progetto Maia (acronimo di Mostre artisti itineranti artigiani) è dunque una vetrina per gli artigiani-artisti del territorio lombardo, ma anche un'opportunità per conoscere modalità e le tecniche di lavorazione di questo settore della nostra economia così ricco di inventiva e creatività.

11/08/2009
Dalla Home
Pioggia di multe 
durante la messa Pioggia di multe durante la messa
Un lettore scrive: «Ben quattro agenti si sono presentati puntuali, verso le 11, ...
Openjobmetis - EA7 Milano
in diretta da Masnago: 71-73 al 30' Openjobmetis - EA7 Milano in diretta da Masnago: 71-73 al 30'
Palla a due alle 20,30 per l'atteso derby lombardo al PalaWhirlpool. Seguilo in ...
Volano le farfalle: 3-0 a Urbino Volano le farfalle: 3-0 a Urbino
La Unendo Yamamay Busto Arsizio vince contro il fanalino di coda. Le ragazze di ...