Sei in: VareseNews / Lettere al direttore / La sclerosi multipla si combatte anche con la volontà - 6/04/2012
 
Condividi su Facebook
Lettere al direttore

La sclerosi multipla si combatte anche con la volontà

Una lettrice, malata dal 2009, racconta la sua esperienza con la malattia dopo aver letto dell'inaugurazione della sede dell'associazione "ASsieMe a Francesco" che raccoglie fondi per la cura della malattia
Ingrandisci testo Riduci testo  |   Versione stampabile Stampa  |   Invia articolo a un amico Invia   |   Scrivi alla redazione Scrivi
immagine di separazione
Gentile direttore,

ho letto l'articolo relativo all'inaugurazione della sede di "AsSieMe a Francesco", dove viene citato " l'associazione che si occupa di malati di sclerosi multipla " con la foto di Francesco. Premetto sono una
malata di S.M. , la malattia mi è stata diagnosticata nel 2009, è stato difficile per me accettare la diagnosi poichè per una mancanza di conoscenza della malattia, mi vedevo in carrozzella, priva di indipendenza e con una indescrivibile angoscia che mi torturava. Mi sono documentata ed ho scoperto che a causa della mia ignoranza mi ero creata dei demoni che mi stavano inghiottendo, ora riesco a convivere con la sclerosi multipla con una vita normale, grazie allle cure e alle terapie.

Lunedì quando mi sono collegata al vostro sito ed ho visto la foto ho rivissuto le mie paure e mi sono
immedesimata in coloro che abbiano saputo da poco di avere la S.M. ad essi dico che la SCLEROSI MULTIPLA SI PUO' COMBATTERE QUOTIDIANAMENTE GRAZIE ALLA VOLONTA' DEL PAZIENTE che è determinante.
Mi scuso con Voi ma non potevo non chiarire la cosa che può essere facilmente male interpretata come io ho fatto.

Cordiali saluti
6/04/2012
Adriana
Multimedia
VareseNews TV Gallerie fotografica VareseNews Radio VareseNews Podcast
Dalla Home
Incidente in A8,
otto feriti e un morto.
Autostrada chiusa Incidente in A8, otto feriti e un morto. Autostrada chiusa
L'impatto tra il bivio per la tangenziale ovest e Fiera Milano: nelle due direzi ...
Quei migranti invisibili che partono dai boschi dietro casa Quei migranti invisibili che partono dai boschi dietro casa
I cambiamenti climatici in atto spingono gli animali a muoversi attraverso i cor ...
La Svizzera paga
i lavori in Italia,
ma con regole certe La Svizzera paga i lavori in Italia, ma con regole certe
Per creare il "corridoio 4 metri" per le merci ci sono anche gli interventi sull ...