Sei in: VareseNews / Varese Laghi / Cicloturistica Avis: in sella per un messaggio che conta - 1/09/2011
 
Condividi su Facebook
Varese

Cicloturistica Avis: in sella per un messaggio che conta

Domenica 11 settembre torna l'appuntamento organizzato dai donatori di sangue. Il gruppo degli amatori pedalerà tra Varese e Angera
Ingrandisci testo Riduci testo  |   Versione stampabile Stampa  |   Invia articolo a un amico Invia   |   Scrivi alla redazione Scrivi
immagine di separazione
È ormai un appuntamento tradizionale quello che quest'anno è stato fissato per domenica 11 settembre a Varese, quando si terrà la pedalata organizzata dall'Avis Provinciale. Una cicloturistica che negli anni scorsi aveva sperimentato i percorsi "mondiali" di Varese e Mendrisio e che in questo 2011 toccherà il Lago Maggiore: il gruppone degli amatori del pedale si sposterà infatti da Varese ad Angera toccando Gavirate, Besozzo e Ispra, per poi tornare nella Città Giardino toccando le sponde del lago di Monate e quella Sud del Lago di Varese, affrontando anche la salita dei Ronchi.
La manifestazione avisina è stata presentata stamattina - giovedì 1 settembre - a Villa Recalcati e si avvale della collaborazione della Sestero Onlus (per gli aspetti legati alla comunicazione) e della S.C. Alfredo Binda che con la sua lunghissima e prestigiosa esperienza fatta di Tre Valli e Mondiali si occuperà della preparazione del percorso della pedalata. A fare da testimonial anche un grandissimo del ciclismo varesino, El Diablo Claudio Chiappucci, ormai presenza fissa a questo evento.
Lo scorso anno sono stati quasi 700 i partecipanti attirati dalla manifestazione dell'Avis, associazione che da sempre è vicina allo sport per propagandare la cultura della donazione del sangue. Un numero molto elevato che gli organizzatori puntano comunque a pareggiare o a incrementare per lanciare il proprio messaggio solidale a un volume sempre maggiore.
Il programma della giornata prevede il ritrovo in via Sacco a Varese dalle 7.30; la partenza è prevista alle 9 e i ciclisti affronteranno un percorso di 65 Km che metterà a dura prova gli appassionati delle due ruote. L’arrivo è previsto per le 11.30 quando sarà servito un rinfresco a tutti i partecipanti; chi lo desidera può quindi fermarsi al pranzo organizzato dall'Avis ai Giardini Estensi. I primi 500 iscritti insieme al pacco gara riceveranno anche la maglia da ciclista dedicata per l’evento.
Alla presentazione sono intervenuti gli assessori alle politiche sociali e allo sport della Provincia - Christian Campiotti e Giuseppe De Bernardi Martignoni - e quello allo sport del Comune, Maria Ida Piazza. «La Cicloturistica sarà una giornata di festa per tutti i partecipanti - prevede Campiotti - che regalerà un magnifico colpo d’occhio quando il gruppo sfilerà per le strade». Gli fa eco De Bernardi «Trovo importante che Avis abbia scelto lo sport come canale per veicolare un importante messaggio di solidarietà». Chiude l'assessore Piazza: «Si tratta di una manifestazione molto apprezzata che può contribuire in maniera significativa a diffondere il positivo messaggio di Avis e a far crescere il numero dei donatori».
Per tutte le altre informazioni, obblighi dei ciclisti e iscrizioni è possibile contattare l’AVIS Provinciale Varese dalle ore 9 alle ore 12 dal lunedì al sabato al numero 0332/235498, al fax 0332/497877, all'indirizzo e-mail varese.provinciale@avis.it, al sito internet www.avis.it/varese oppure rivolgendosi a una delle tante sezioni AVIS della provincia.
1/09/2011
Tag Articolo
» Varese
Multimedia
VareseNews TV Gallerie fotografica VareseNews Radio VareseNews Podcast
Dalla Home
Malpensa al giro di boa: crescono merci e passeggeri Malpensa al giro di boa: crescono merci e passeggeri
Il cda di Sea approva la relazione finanziaria del primo semestre sugli scali de ...
La Giunta dà il via libera per sistemare il campo di atletica leggera La Giunta dà il via libera per sistemare il campo di atletica leggera
L'impianto di Calcinate degli Orrigoni sarà risistemato nell'estate 2015: in pro ...
Silenzio alla scuola Bosina:
docenti e genitori preoccupati Silenzio alla scuola Bosina: docenti e genitori preoccupati
A pochi giorni dall'inizio del nuovo anno scolastico, l'istituto fondato da Manu ...