Sei in: VareseNews / Varese Laghi / Servizio civile: dieci i bandi del Comune di Varese - 23/09/2011
 
Condividi su Facebook
Varese

Servizio civile: dieci i bandi del Comune di Varese

Aperte le iscrizioni per giovani interessati all'esperienza di volontariato. Disponibili 44 posti per giovani tra i 18 e i 28 anni
Ingrandisci testo Riduci testo  |   Versione stampabile Stampa  |   Invia articolo a un amico Invia   |   Scrivi alla redazione Scrivi
immagine di separazione
 La Regione Lombardia ha pubblicato nei giorni scorsi il bando regionale 2011 per la selezione dei giovani interessati a svolgere il servizio civile volontario.

Sono dieci i progetti disponibili nel Comune di Varese per un totale di 44 posti.
«Il Comune di Varese – dichiara l’assessore alle Risorse Umane, Carlo Baroni - ha ottenuto il finanziamento da parte dei competenti uffici regionali e nazionali di dieci progetti nei quali opereranno 44 giovani tra i 18 ed i 28 anni. In un momento difficile per tutti gli enti locali e territoriali la possibilità di impegnare un considerevole numero di giovani in servizi rivolti alla collettività rappresenta ancora una volta un importante successo per il nostro ente. Il servizio civile è un’esperienza che coinvolge i giovani in un contesto di attenzione verso gli altri e che permette di formarsi e di crescere attraverso un percorso di avvicinamento al mondo del lavoro, in un contesto sociale allargato e diverso, rispetto a scuola e famiglia. Questa esperienza di cittadinanza attiva sostiene e difende i veri valori della solidarietà, dell'amicizia». 

Fino al 21 ottobre si possono inoltrare le domande di partecipazione.
L’Ufficio Servizio Civile invita coloro che sono interessati a partecipare a momenti informativi di approfondimento che saranno tenuti nella sala Espositiva Museale, terra di Villa Baragiola (via Caracciolo, 46): lunedì 10 ottobre e giovedì 13 ottobre ore 9.30.
Nel corso dell’incontro verranno illustrati dettagliatamente i progetti e sarà fornito un ausilio per la compilazione della domanda. Inoltre, l’Ufficio Servizio Civile sarà presente per fornire informazioni nel cortile di Palazzo Estense durante la manifestazione Agrivarese 2011 presso lo stand istituzionale del
Comune di Varese nel pomeriggio di domenica 9 ottobre.

Il servizio civile, prestato esclusivamente su base volontaria, ha una durata di 12 mesi, un orario settimanale di 30 ore e sarà retribuito con un rimborso mensile di 433,80 euro, e darà diritto a crediti formativi e  professionali, nonché al riconoscimento di tirocini. L'ammissione avviene tramite selezione. Coloro che intendono aderire al bando devono presentare la domanda di partecipazione completa di tutta la documentazione all'Ufficio Servizio Civile - Via Caracciolo 46, secondo piano, stanza 252 - entro le ore 14.00 di venerdì 21 ottobre 2011.
Possono partecipare al bando di selezione: ragazze e ragazzi, compresi gli obiettori ed i militari di leva congedati, che il giorno di presentazione della domanda hanno compiuto il diciottesimo anno di età e non superato il ventottesimo ( 28 anni e 364 giorni) anno di età.
 
Di seguito i progetti
SETTORE SOCIO-ASSISTENZIALE
“A.A.A.: AIUTIAMO ANZIANI ASSIEME”
n° 4 volontari
Il Progetto si sviluppa in ambito socio–assistenziale e rappresenta un’integrazione dei servizi di assistenza domiciliare a favore di persone anziane o disabili svolti dall’Assessorato Servizi Sociali del Comune di Varese. Attraverso l’inserimento di volontari s’intende ampliare le prestazioni offerte sia in termini di qualità che di tempo, incrementando le articolazioni delle attività a seconda delle caratteristiche individuali dei soggetti coinvolti. Il ruolo del volontario riguarda: il supporto negli interventi di natura socio-assistenziale realizzati a domicilio e rivolti all’organizzazione generale della vita degli anziani; il mantenimento di rapporti sociali col vicinato e la realtà locale attraverso l’accompagnamento dell’assistito in luoghi esterni alla propria abitazione ed in situazioni di ritrovo per lui significative con mezzi di trasporto messi a disposizione dall’Amministrazione comunale.
 
“INSIEME… PER BEN-ESSERE”
n° 4 volontari
Il Progetto si sviluppa in ambito socio–assistenziale e rappresenta un‘integrazione dei servizi di assistenza domiciliare a favore di minori svolti dall’Assessorato Servizi Sociali del Comune di Varese. Gli interventi predisposti hanno finalità educative e sono svolti in contesti abituali di vita dei minori (famiglia, quartiere, oratorio, etc.) con l’obiettivo di promuovere e favorire l’integrazione sociale e
supportare le famiglie in condizioni di difficoltà. Il ruolo del volontario riguarda interventi domiciliari di sostegno in favore di minori a rischio di emarginazione, in particolare, attività di supporto dopo-scolastico, ludico, di animazione e aggregazione, interventi extra-domiciliari con le figure educative impegnate nella promozione di spazi di relazione educativa nel quartiere di residenza dei minori stessi (oratorio, centri sportivi, centri di aggregazione giovanile, etc).

“C’ERA UNA VOLTA… ED ANCORA C’È”
n° 4 volontari
Il Progetto si sviluppa in ambito socio–assistenziale e rappresenta un rafforzamento dei servizi di integrazione tra le persone, svolti dagli operatori della Fondazione Molina di Varese a favore di anziani e disabili adulti. La presenza dei volontari permette un incremento delle attività animative e la realizzazione di progetti in grado di ridurre il rischio di isolamento sociale degli ospiti (anche quelli con particolari difficoltà di partecipazione autonoma), e di avvicinare la popolazione di Varese alla realtà istituzionale. Il ruolo del volontario riguarda: il sostegno degli anziani ospiti della Fondazione Molina nello svolgimento delle attività quotidiane; il mantenimento delle relazioni interpersonali e sociali; il potenziamento delle attività ricreative e culturali del centro; la riduzione dell’isolamento degli ospiti con particolari difficoltà di partecipazione autonoma; lo scambio intergenerazionale di valori e saperi fra anziani, giovani del servizio civile e le istituzioni scolastiche del territorio.
 
SETTORE EDUCATIVO
“IMPARIAMO INSIEME L’ABC”
n° 6 volontari
Il Progetto si sviluppa in ambito educativo e specificatamente in supporto agli interventi di facilitazione scolastica. L’ambiente lavorativo è quello delle scuole primarie e secondarie di primo grado
comunali e prevede una relazione con fascia d’utenza compresa fra i 5 e i 14 anni. Gli interventi proposti permettono ai volontari di ampliare le loro esperienze di solidarietà partendo da situazioni di vita reale del mondo dei minori e apprendendo le metodologie del lavoro in equipe e della programmazione socio–educativa. L’inserimento dei volontari permette di arricchire e rafforzare importanti servizi educativi del territorio. Il ruolo del volontario riguarda: Interventi di supporto scolastico per favorire la piena partecipazione alla “vita scolastica e parascolastica” dei bambini che manifestano problemi di apprendimento, cioè con “presunti” disturbi specifici (dislessia, discalculia, disortografia). Tali azioni si sviluppano durante le attività scolastiche e parascolastiche (refezione, doposcuola e centri estivi);
programmazione di attività “ad hoc”, anche ludico-ricreative, che consentano un servizio più efficiente, qualitativamente e quantitativamente migliore, più attento alle esigenze di ogni singolo utente; 
catalogazione e archiviazione della documentazione relativa alle attività realizzate durante l’anno scolastico con l’obiettivo finale di creare un “diario di bordo”.
 
“IL MERCATO DELLE STORIE”
n° 6 volontari
Il Progetto si sviluppa in ambito educativo e prevede, all’interno delle strutture comunali - Asili Nido e Scuole d’Infanzia - lo svolgimento delle attività educative quotidiane e la creazione di laboratori 
interattivi incentrati sulla “costruzione delle fiabe”. Gli interventi sono finalizzati a creare un ambiente socio-educativo equilibrato e sereno stimolando il bambino ad apprendere attraverso percorsi innovativi. Gli specialisti, affiancati dai volontari, attiveranno laboratori di tematiche diverse, approfondendo il tema della continuità e della relazione con le famiglie. L’apporto dei volontari è fondamentale per raggiungere un incremento qualitativo delle attività proposte. Il ruolo del volontario riguarda: il potenziamento del tempo dedicato all’accoglienza, al pranzo ed alla attività ludica; la collaborazione alla progettazione e realizzazione di laboratori la valorizzazione delle competenze relazionali degli adulti che a diverso titolo si occupano del bambino; la promozione alla cittadinanza dei percorsi educativo – didattici svolti dai bambini
 

“SCENDI DALL’AUTO E… VIVI. A SCUOLA A PIEDI IN SICUREZZA”
n° 4 volontari Il Progetto si sviluppa in ambito educativo e specificatamente in supporto agli interventi per sviluppare negli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado una cultura ecologica e
modalità di comportamento coerenti con la sostenibilità del territorio, diffondere stili di vita che coniughino benessere individuale e rispetto del circostante. L’inserimento dei volontari permette di arricchire e rafforzare importanti servizi educativi del territorio. Il ruolo del volontario riguarda:
interventi formativi di cittadinanza attiva per promuovere uno stile di vita equilibrato e diffondere modelli alternativi e positivi per rendere la città più accogliente e vivibile per tutti. In particolare: supportare gli Agenti della Polizia Locale nella realizzazione di corsi di educazione stradale con lo scopo di informare i bambini circa le regole e la segnaletica che disciplina la circolazione sulle strade; realizzare percorsi pedibus ed organizzare gli orari nelle diverse scuole cittadine per indurre gli studenti ad una serie di nuovi atteggiamenti e “modi di essere e di agire” eco-compatibili, riferiti al benessere psicofisico che gioveranno a tutta la comunità.

SETTORE CULTURALE
“SINERGIE GIOVANI”
n° 4 volontari 
Il Progetto si sviluppa nell’ambito dell’Assessorato alle Politiche Giovanili e si propone di aumentare le possibilità per i giovani varesini di esprimere la propria personalità e le proprie potenzialità in modo sano e costruttivo attraverso la fruizione di uno spazio appositamente pensato per loro (Spazio Giovani) che offra al contempo servizi informativi qualificati e specifici, progetti di partecipazione e spazi co-gestiti dagli stessi giovani in sinergia con gli operatori delle politiche giovanili. Il ruolo del volontario riguarda:
l’accoglienza e l’orientamento qualitativamente migliore rispetto all’utilizzo degli spazi e delle risorse presenti; l’aumento delle informazioni a disposizione dei giovani per l’utilizzo del proprio tempo libero e della consulenza per la realizzazione dei propri progetti; il supporto nell’organizzazione di progetti ed eventi volti ad aumentare le occasioni di cittadinanza attiva da parte dei giovani stessi e mirati all’ espressione della propria creatività; il supporto nell’organizzazione di attività educative (eventi, workshop, progetti) inerenti la prevenzione di comportamenti a rischio da parte delle giovani generazioni quali: abuso di alcol, droghe, guida in stato d’ebbrezza, comportamenti auto ed etero lesivi

“ VARESE GREEN CITY”
n° 4 volontari
Il progetto si propone di consolidare il servizio di informazione ed accoglienza turistica (Ufficio IAT – Informazione ed Accoglienza Turistica e altri punti informativi) proposto nella città di Varese dal
febbraio 2010 in forma completamente rinnovata sotto l’aspetto dell’immagine e della strumentazione tecnologica, oltre che dell’offerta di servizi promozionali e commerciali. Il servizio valorizza storia e cultura locale promuovendo una serie di proposte che permettono di fruire dell’offerta territoriale, culturale e storica della città capoluogo e della provincia di appartenenza.Il ruolo del volontario riguarda:
il supporto agli operatori dell’Attività Promozione del Territorio nel ricevere i cittadini ed i turisti nei punti informativi, offrendo un miglior servizio in termini qualitativi e quantitativi; la raccolta e la divulgazione delle informazioni riguardanti le singole iniziative; la predisposizione di materiale promozionale; la diffusione, attraverso diversi mezzi di comunicazione (giornali locali, radio e televisioni locali, materiale informativo) delle iniziative in atto, anche in collaborazione con le agenzie del territorio; la prenotazione ad iniziative realizzate sul territorio 
 
SETTORE TUTELA AMBIENTALE
“BEVERA E FONTANILE DI MASNAGO: OASI DELLA
BIODIVERSITÀ”
n° 4 volontari
Il Progetto si sviluppa nell’ambito della Tutela Ambientale comunale e si propone di intervenire su due aree verdi di rilevante importanza ambientale per il territorio di Varese: il Parco denominato “Oasi della Bevera” e il “Fontanile di Masnago”. Obiettivi generali del progetto sono:
- la predisposizione di un idoneo piano di sviluppo dell’Oasi naturalistica e l’individuazione delle linee programmatiche di sviluppo individuando particolarità priorità per la salvaguardia dell’area e la
risoluzione delle problematiche esistenti;
- la predisposizione di un idoneo piano di interventi per valorizzare e collegare le risorse naturalistico/storiche presenti nell’intorno del fontanile, formando un percorso di collegamento virtuale e reale dei vari ambiti con tecniche a basso impatto ambientale.
Il ruolo del volontario riguarda: il supporto agli operatori nel coinvolgere la popolazione relativamente
agli aspetti scientifici e naturalistici presenti nell’Oasi della Bevera; il monitoraggio della vegetazione (flora ed in particolare dei boschi), predisponendo un controllo dell’estensione dei boschi, del loro grado di conservazione ed il monitoraggio della presenza di particolari patologie o azioni antropiche che potrebbero compromettere l’esistenza dello stesso; il supporto nell’analisi della documentazione esistente di carattere storico–naturalistica e nel rilevamento dei percorsi di collegamento storico e di interesse ambientale presenti nelle amministrazioni interessate al Fontanile (Varese, Luvinate, Casciago);
la creazione su supporto informatico di un circuito virtuale storico, geologico, naturalistico nell’area Fontanile; Redazione e stesura di uno studio di fattibilità tecnico/economico per lo sviluppo di un primo lotto di interventi per migliorare la fruizione delle aree ad altissimo interesse storico/ambientale ed iniziare lo sviluppo del turismo lento per l’area.

“VALORIZZIAMO IL PARCO CAMPO DEI FIORI”
4 volontari
Il progetto si prefigura di realizzare all’interno della struttura dell’Ente Parco un’area operativa dedicata alla promozione del territorio attraverso anche un’azione di riordino delle conoscenze ambientali e territoriali in quanto la conoscenza delle aree di pregio diventa strumento di controllo e programmazione indispensabile per attuare una corretta politica di sviluppo e fruizione del territorio.
Il ruolo del volontario riguarda: la tutelare e valorizzazione del patrimonio ambientale; il supporto nella valorizzazione dell’intero territorio ricadente nel Parco Campo dei Fiori; la realizzazione di un censimento puntuale delle emergenze naturalistiche (monumenti naturali, ecc.); la realizzarezione di un censimento puntuale delle fonti di approvvigionamento idrico per i servizi di antincendio boschivo AIB;
la realizzazione di un archivio fotografico e/o video delle emergenze e dei valori territoriali e la creazione di una nuova sezione dedicata al multimediale del nuovo sito internet del Parco; lo svolgimento di attività di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali e di servizi per la fruizione turistica sostenibile del territorio
in un’ottica di salvaguardia e tutela; l’affiancamento al personale tecnico-specialistico nella realizzazione
di pacchetti multimediali per la valorizzazione e la promozione della sentieristica e delle risorse storico-culturali e naturali del Parco Campo dei Fiori; il supporto al personale tecnico incaricato per la comunicazione e sensibilizzazione dei fruitori attraverso azioni di accoglienza al pubblico e visite guidate su percorsi didattici. 

Il dettaglio dei progetti e la modulistica sono disponibili sul sito internet: www.comune.varese.it
Oppure all'Ufficio Servizio Civile del Comune

Per ulteriori informazioni e
chiarimenti:
Ufficio Servizio Civile
via Caracciolo n°46 -VARESE
tel. 0332-255744 - 255616
fax 0332-255740
servizio.civile@comune.varese.it

da lunedì a giovedì, dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 17.00
venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 12.30

23/09/2011
» Varese
Multimedia
VareseNews TV Gallerie fotografica VareseNews Radio VareseNews Podcast
Tag della settimana
Dalla Home
Fiamme in una cava, 
vigili del fuoco al lavoro Fiamme in una cava, vigili del fuoco al lavoro
Fuoco in un impianto in via della Malagia. Ambulanze e pompieri sul posto. Fumo ...
Caso Uva,
ecco perchè il giudice
ha rinviato tutti a giudizio Caso Uva, ecco perchè il giudice ha rinviato tutti a giudizio
Nella sentenza il Gup Sala ha elencato una serie di considerazioni e rilievi che ...
Sperimentazione riuscita: gli ambulatori rimarranno aperti di sera Sperimentazione riuscita: gli ambulatori rimarranno aperti di sera
Il Presidente della Lombardia Maroni ha inaugurato il nuovo reparto di medicina ...